ESSERE NEL TEMPO DEL CORPO: YOGA E MINDFULNESS

On Line su Piattaforma Zoom - 8 settimane

ogni mercoledì ore 17.30 - 19.15 e 19.30 - 21.15

Fare Yoga è un modo di praticare l’essere presenti per essere nel nostro corpo, ovunque sia e qualunque cosa stia facendo. Quando siamo esattamente dove è il nostro corpo, siamo nel momento presente. Il corpo non è nel passato o nel futuro, non è concettuale o immaginato; è parte della natura e contiene tutti gli elementi della natura. Ospita la nostra consapevolezza, la forma dalle nostre storie, pensieri ed emozioni, e tiene i nostri ricordi all'interno dei suoi tessuti. Il corpo è la nostra casa, e il modo in cui lo viviamo e dove lo occupiamo sono unicamente nostri, oltre ad essere parte della comune esperienza umana. Il corpo è trovare un tesoro e un veicolo squisito per la nostra pratica di svegliarsi e di essere con ciò che è.

La mente ordinaria che è la nostra mente pensante o mente ruminante tende a resistere all'essere nel presente e prende sicurezza dalle idee dei minuti e dei giorni - siamo così sempre avanti nel tempo o indietro nel tempo.
Nella meditazione, entriamo in una esperienza del presente che non ha inizio, né metà, né fine e siamo costantemente incoraggiati a tornare al momento presente. Ma come mai accade? Il ponte per entrare nell'adesso è il corpo . Prestare attenzione ad esso ha il potere di mostrarci come stabilirci nella vividezza della nostra esperienza mentre si sta svolgendo.
Ecco perché il tempo senza tempo è il tempo del corpo. Il corpo non vive nel passato e non nel futuro, sta provando, sperimentando e respirando proprio ora. E in quel momento passiamo dall'essere intrappolati nel passato e nel futuro a solo ora, solo essere.

Possiamo iniziare chiudendo gli occhi. Nota una sensazione che sta accadendo proprio ora nel tuo corpo sensibile. Potrebbe essere qualcosa di semplice come la sensazione dell'aria sulla tua pelle. Qualunque sia la sensazione, lascia che attiri e assorba la tua attenzione in modo da non concentrarti sulla sensazione tanto quanto permetti alla sensazione di attirarti dentro.
Solleva il braccio dritto davanti a te. Rendilo il più stretto possibile. Contrai ogni muscolo. Ora, lascia andare tutta la tensione che puoi, senza far cadere il braccio. Lascia andare tutto tranne la tensione funzionale di cui il tuo braccio ha bisogno per rimanere alzato. Fai tre respiri lenti, inspirando ed espirando. Quindi lascialo scendere. Fermati un attimo e prova dall'altra parte.
Ora contrai il viso. Chiudi gli occhi e stringi il viso il più possibile. Immagina di essere preoccupato, turbato o arrabbiato. Ora, senza alterare i contorni di base del tuo viso, inizia a sentirti nello stesso modo in cui ti sei sentito quando hai rilassato il braccio. Mantieni il viso lo stesso (accartocciato), ma lascia uscire tutta la tensione estranea. Nota quando lasci andare tutto. Riesci a sentire i suoni fuori più chiaramente? Puoi prenderne di più?

Vedi se riesci a rilassarti in quella sensazione senza dover andare altrove da dove ti trovi. Potresti provare a fare la domanda: c'è mai stato qualcosa di diverso da questo?
Quando pratichi in questo modo, non è difficile notare come la mente ruminante e il corpo sensibile agiscano in due diverse dimensioni del tempo. La dimensione della mente è lineare e si allontana dal presente. La dimensione del corpo esperienziale è ora, concentrandosi sul presente.
Questa è la dualità della comprensione yogica. Non un dualismo esistenziale di un soggetto e un oggetto, ma un dualismo somatico, corpo e mente che sono un po ' fuori sincronia tra loro. Per curare il dolore di quel dualismo inizia con l'atto di invitare la mente a prestare attenzione al tempo del corpo in modo che la mente possa apprendere una semplice verità: c'è solo ora. La mente nota che questo è tutto ciò che c'è e che ci trascina in un vuoto di pace, il luogo in cui si trova la veglia.


Le lezioni settimanali di Yoga sono indicate per chiunque sia interessato ad un lavoro esperienziale che utilizzi il corpo come strumento privilegiato di ricerca.

I temi del corso:
- Praticare le posture dello yoga
- Sviluppare il piano dell’attenzione rivolto alle esigenze del corpo imparando a rispettarle attraverso l’esplorazione dei limiti e delle possibilità
- Sperimentare il respiro consapevole per accrescere il livello di assorbimento nel momento presente e collegare il piano corporeo con quello mentale.
- Apprendere la pratica del rilassamento profondo e consapevole per allentare le tensioni

Modalità di svolgimento
I corsi sono a cadenza settimanale e possono essere frequentati da tutti, senza limiti di età. Le lezioni, della durata di due ore, saranno effettuate su piattaforma ZOOm e le credenziali saranno inviate dopo l'iscrizione al corso.r>
Per informazioni telefonare al 347.5418233 oppure scrivere una mail a: info@centroananda.it


50 euro mensili

Via Santa Teresa deglio Scalzi, 134 - 80135 - Napoli (NA), Italia

tel. 081 184 941 94
cell. 339 40 53 743

P.I. 08201231217


Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi. I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

PRIVACY POLICY COOKIE POLICY Febbraio 2020 - Tutti i testi presenti su questo sito sono proprietà dei loro relativi Autori

credits || powered by Krich! || login