MINDFULNESS A SCUOLA

L’efficacia delle pratiche della mindfulness è stata ormai ampiamente validata da una gran quantità di studi scientifici ed esistono numerose e consolidate esperienze in Stati Uniti, Canada e Gran Bretagna. Allo stesso modo, le scuole pubbliche che impiegano le pratiche di mindfulness sono sempre più numerose anche in Italia e mostrano benefici educativi tangibili.
Si tratta di una pratica che consente un’apertura verso una conoscenza esperienziale di sé stessi e che riduce la proliferazione mentale garantendo una migliore adesione alla realtà. Il protocollo mindfulness per insegnanti, in particolare, coltiva attitudini mentali che facilitando una relazione efficace, riducono lo stress quotidianamente prodotto dalla difficile arte dell’educare, promuovono processi di salute che contrastano i fenomeni di burn out. Com’è noto, ricerche scientifiche evidenziano l’importanza di costruire una relazione efficace con la classe per favorire l’apprendimento. La preparazione degli insegnanti attraverso l’esperienza della mindfulness offre inoltre la possibilità di maturare progetti di intervento mirati al gruppo classe in grado di promuovere la regolazione cognitiva e delle emozioni, di migliorare significativamente le capacità sociali e l’autostima oltre che le capacità di mentalizzazione e riflessione.
I nostri corsi di formazione per docenti e educatori forniscono ai partecipanti le basi teoriche ed i principi della Mindfulness nell’applicazione con i bambini e gli adolescenti; l’apprendimento della pratica formale e informale specifica per l’età evolutiva e il suo utilizzo in contesti  educativi in setting individuale e di gruppo, attraverso l’applicazione di protocolli validati e studi pilota. Due sono le proposte attivate presenti ora in diverse scuole d’Italia e anche in Campania:

PROGETTO GAIA-KIRONE - [LINK]

Il Progetto Gaia-Kirone è un Programma di educazione alla salute globale e alla consapevolezza psicofisica Finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ai sensi dell’art. 12, comma 3, lett f), legge 7 dicembre 2000, n.383, anno finanziario 2014 in collaborazione con l’UNESCO - FICLU Federazione Italiana Club e Centri UNESCO.
Il nucleo del Progetto Gaia - Kirone è rappresentato dalla consapevolezza di Sé come base per lo sviluppo della dignità umana e della responsabilità di cittadinanza globale, per il miglioramento del benessere psicofisico e dell’“intelligenza emotiva” e per stimolare nelle persone un ruolo attivo e creativo nella realizzazione di una società più consapevole e sostenibile.

I Dirigenti Scolastici che volessero leggere una presentazione più completa e formale del progetto stesso, nella sua parte propriamente dedicata alle scuole, possono cliccare qui.
Gli altri soggetti interessati al Progetto Benessere Globale anche al di fuori della dimensione scolastica, possono consultare il sito del Progetto Generale cliccando qui.

VIDEO DI PRESENTAZIONE

"I dati nazionali ed internazionali sullo stato di salute della popolazione - si legge nell'introduzione al Protocollo del Progetto Benessere Globale Gaia - evidenziano un crescente malessere dovuto al peggioramento delle situazioni economiche e sociali (Rapporto Bes, Cnel - Istat 2014), un aumento dello stress, dell'ansia e della depressione negli adulti (dati Istat e Passi) e negli adolescenti (dati Health for the World's Adolescents international survey), un incremento del malessere psicofisico dei bambini (dati Emergenza Italia - Telefono Azzurro, 2012), un aumento della violenza famigliare e di genere sulle donne e sulle giovani (dati Eures, 2014). Questo malessere si riflette sui giovani e sugli adulti generando stress, disagio psicosomatico, aggressività, isolamento e depressione; disturbi che l'OMS, l'Organizzaione Mondiale della Sanità, ha definito come le "malattie del nostro tempo".

La finalità del Progetto Benessere Globale Gaia è di promuovere un programma educativo che ponga al centro lo sviluppo di una consapevolezza globale di sé stessi e del pianeta e che dia le basi etiche, scientifiche e umane per essere cittadini creativi della società globalizzata in cui viviamo.

Gli obiettivi pratici del Progetto Benessere Globale Gaia in sintesi sono:
1. Sviluppare una maggiore consapevolezza psicosomatica di Sé (corpo ed emozioni);
2. Migliorare il benessere psicofisico riducendo lo stress, l’ansia e la depressione;
3. Migliorare il rendimento scolastico aumentando l’attenzione e la presenza, e riducendo l’irrequietezza e la tensione;
4. Gestione delle emozioni e contenimento della reattività e degli impulsi (autoregolazione)
5. Migliorare il clima e la cooperazione del gruppo classe;
6. Offrire una base di informazioni etiche, scientifiche e culturali per una cittadinanza globale;
7. Educazione all’interculturalità e ai diritti umani per una cittadinanza globale (UNESCO).

A tal fine i destinatari del Progetto Benessere Globale Gaia apprenderanno, in un percorso di 12 incontri (eventualmente estensibile fino a 24 incontri) pratiche di consapevolezza di sé, di benessere psicofisico e di intelligenza emotiva tese ad attivare le risorse personali e a migliorare la fiducia in se stessi, in modo da relazionarsi positivamente con gli altri e con la società in trasformazione. Il percorso integra aspetti esperienziali ed aspetti informativi

Gli effetti delle pratiche di consapevolezza utilizzate nel Progetto Gaia sono stati validati scientificamente da numerose ricerche psicologiche e cliniche internazionali che provano l’efficacia di queste pratiche per la riduzione dello stress, dell’ansia e della depressione, per il miglioramento del benessere psicofisico, della stima di sé e anche per il miglioramento dell’attenzione, della concentrazione e del rendimento scolastico.

LE BASI SCIENTIFICHE DEL PROTOCOLLO
Il Progetto Benessere Globale - Gaia, al fine di sviluppare una reale consapevolezza globale, prevede un protocollo articolato in quattro principali aree educative che corrispondono alle principali dimensioni neuropsicologiche umane:
- in giallo la consapevolezza di sé, che corrisponde alla funzione centrale del cervello,
- in rosso la consapevolezza corporea-emotiva del cervello sottocorticale
- in blu la consapevolezza scientifica dell’emisfero razionale
- e in verde la consapevolezza etica dell’emisfero intuitivo.
La comprensione integrata di queste quattro dimensioni porta ad una consapevolezza globale, che integra la dimensione personale con le dimensioni sociali e culturali.

ANANDA EDUMIND

È un programma di intervento studiato per la scuola, adattabile per insegnanti e studenti, che si basa su un approccio sviluppato su 4 pratiche complementari: meditazione, movimento, comunicazione e compassione. Il programma viene svolto in patnership con l’organizzazione Peace in Schools https://www.peaceinschools.org/ e viene adattato a diverse fasce di età, sia per alunni che per docenti.
I programmi Mindfulness for bambini e ragazzi utilizzano una combinazione di esercizi adatti all'età, che includono yoga, arte, pratiche di meditazione e multimedia per incoraggiare l'intuizione, l'autoconsapevolezza e rafforzare la capacità di autoregolamentazione.
Il risultato sono livelli più elevati di concentrazione, organizzazione e capacità di affrontare i problemi con maggiore pazienza ed empatia. In alcuni casi, può essere appropriato (e preferibile) formare insegnanti di classe nei metodi e nelle pratiche di consapevolezza per facilitare l'attuazione del curriculum.

MEDITAZIONE - La meditazione aiuta gli adolescenti a diventare aperti e attenti al momento presente. Questa pratica di mindfulness chiave consente loro di osservare i loro pensieri da lontano, senza giudizio. Li aiuta a prestare attenzione ai loro sentimenti con cura e compassione. Permette loro di vedere più chiaramente qualunque cosa stia accadendo nelle loro vite.Essere presenti al qui e ora permette agli adolescenti di vivere la vita più pienamente e con gioia.

MOVIMENTO - una serie di attività, posture e movimenti consapevoli che favoriscono la chiarezza mentale e la calma, aumentano la consapevolezza del corpo, alleviano lo stress e concentrano l'attenzione. A livello fisico, il movimento aumenta la flessibilità e la forza muscolare, migliora la respirazione, equilibra il metabolismo e aumenta la salute cardiovascolare e circolatoria.

COMUNICAZIONE - I sentimenti di isolamento e alienazione tra gli adolescenti sono all'ordine del giorno. Allo stesso modo, episodi di bullismo, autolesionismo e violenza sono in aumento in molte scuole. Promuovere relazioni sane e ambienti sociali di supporto è quindi un aspetto essenziale del lavoro. Vengono proposti esercizi che creano empatia, fiducia e connessione con gli altri; ci si esercita ad ascoltare con attenzione e a sperimentare cosa vuol dire essere ascoltati, compresi e rispettati. La nostra enfasi sulla comunicazione consapevole supporta gli studenti nello sviluppo di relazioni positive a scuola e nella vita.

COMPASSIONE - La pratica della consapevolezza consente di vedere se stessi con occhi nuovi; di diventare più consapevoli dei propri pensieri e sentimenti e di riconoscere il pensiero autocritico e andare oltre. Praticando la compassione per se stessi, si può sviluppare compassione per gli altri - costruendo relazioni più forti e più connesse.

Via Santa Teresa deglio Scalzi, 134 - 80135 - Napoli (NA), Italia

tel. 081 184 941 94
cell. 339 40 53 743

P.I. 08201231217


Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi. I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

PRIVACY POLICY COOKIE POLICY Febbraio 2020 - Tutti i testi presenti su questo sito sono proprietà dei loro relativi Autori

credits || powered by Krich! || login