YOGA E PSICHE

Sebbene la psicologia e le pratiche spirituali siano nate per aiutare l'uomo a uscire dalla propria sofferenza umana è bene saper distinguere i veri bisogni della persona. Può accadere, infatti, che si inizi, errando, una pratica spirituale nella speranza di risolvere i propri problemi psicologici, così come veder scambiata una profonda necessità di cambiamento di vita con una sofferenza psicopatologica.
In un percorso spirituale il praticante porta con sé anche i suoi più profondi nodi psicologici e non sempre una buona pratica e/o un buon maestro sono sufficienti per realizzare appieno le proprie aspirazioni spirituali.

Yoga e psicoterapia, pur partendo da posizioni distanti fra loro, diventano complementari e realizzano una tecnica completa per la crescita armonica dell'individuo e per la cura di tutte quelle patologie che derivano dal suo arresto evolutivo. In virtù della costante interazione tra mente e corpo, un lavoro mirato a livello fisico consente di trovare nuovi equilibri e una coscienza più ampia per orientarsi in modo più chiaro nella vita.
Il sistema dei Chakra rappresenta una mappa esplorativa molto potente per leggere i propri bisogni, le proprie emozioni e i propri impedimenti. Questo primo incontro, tra teoria e tecnica, introduce al ciclo dei 7 incontri mensili che approfondiranno ogni volta uno specifico chakra.


Descrizione ed obiettivo del corso:

Sviluppare un percorso evolutivo, sulla base dei Sette Chakra, che permetta al partecipante sia di prendere coscienza dei Centri Energetici presenti nel nostro corpo, sia delle risorse (fisiche, emotive, spirituali) ad essi collegate, sia dei nodi da sciogliere relativi ai vari Chakra.

Acquisire la consapevolezza delle dinamiche che coinvolgono la vita personale e le relazioni interpersonale dei chakra e, nel momento specifico momento, nel confronto con gli altri partecipanti al gruppo.

In questo seminario si impara a prendere consapevolezza dei limiti concettuali e delle più comuni paure psicologiche che impediscono i cambiamenti, e si rivolge sia ai praticanti sia agli insegnanti.

In un percorso di crescita personale possiamo lavorare sulla purificazione della mente da queste emozioni afflittive usando vari canali: l'indagine personale, il colloquio, il gruppo di consapevolezza.
La psicologia buddhista ci offre un percorso di crescita che passa per una vera e propria trasformazione della mente che consiste sostanzialmente nel liberarsi dall’attaccamento, dall’avversione e dall’ignoranza. Nel processo di liberazione il Buddhismo offre la pratica dello studio e della Meditazione come fattori trasformativi principali. Tuttavia sappiamo che la mente fa molta fatica a liberarsi dagli inquinanti.


Un lavoro di Yoga sui plessi psichici unito ad un allenamento alla percezione sottile durante la pratica permette di accelerare il processo di disintossicazione mentale agendo su un piano energetico, e quindi non verbale, per favorire l’espandersi della mente contemplativa sottraendo energia alla mente automatica perché condizionata o iperattiva.

Tenendo conto delle corrispondenze psicologiche del sistema dei chakra (o centri di Energia) è possibile lavorare direttamente su ciò che vogliamo trasformare usando l'energia degli ostacoli per alimentare le risorse virtuose:  ad esempio l'avversione trova radice nel primo chakra, l'attaccamento nel secondo, mentre il terzo centro può essere alimentato dalla 'energia dei primi due  e fornire forza e potere ai centri superiori dove troviamo le qualità positive. L'amorevole gentilezza è una facoltà del cuore, compassione e gioia compartecipe si sviluppano nella connessione fra il chakra del cuore e quello della gola che attiene alla parola e quindi alla relazione con l'altro; il sesto chakra, detto terzo occhio,  stimola  la visione equanime mentre la consapevolezza e la chiara luce si trovano al chakra dell'aureola o della corona che si trova sopra la testa. 
Si tratta quindi di raffinare la densa energia dei centri inferiori per convogliarla in quelli superiori: in un organismo energeticamente sano e consapevole tutti i chakra sono equilibrati (quindi né in eccesso né in difetto) e interconnessi: solo allora l'energia vitale potrà aprirsi completamente alla Consapevolezza e alla presenza mentale.

Modalità di svolgimento
Un sabato al mese ore 9.00 – 13.00
date:

18 gennaio
Il sistema dei chakra- Esperienze di contatto e percezione. 1° Chakra: Sopravvivenza – Stabilità  (materialità – terra)

15 febbraio
2° Chakra: Sessualità – Desiderio

14 marzo
3° Chakra: Potere – Centratura

18 aprile
4° Chakra: Emozioni – Amorevolezza
   
16 maggio
5° Chakra: Comunicazione – Relazione

13 giugno
6° Chakra: Neutralità – Intuizione

11 luglio
7° Chakra: Com-prensione - Chiarezza – Conoscenza

A cura di Maria Felicia Amato

ISCRIVITI AL CORSO

*campi obbligatori

Cliccando su "Conferma" accetti che i dati inseriti in questo modulo vengano utilizzati in conformitá al "Regolamento CE, Parlamento Europeo 27/04/2016 n° 679, G.U. 04/05/2016" (GDPR).
Per conoscere le modalitá di attuazione del suddetto regolamento puoi visionare la nostra Privacy Policy

Via Santa Teresa deglio Scalzi, 134 - 80135 - Napoli (NA), Italia

tel. 081 184 941 94
cell. 339 40 53 743

P.I. 08201231217


Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi. I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

PRIVACY POLICY COOKIE POLICY Febbraio 2020 - Tutti i testi presenti su questo sito sono proprietà dei loro relativi Autori

credits || powered by Krich! || login